geanina-t

Click here to edit subtitle

Blog

Detossificazione

Posted by telibasageanina on April 6, 2013 at 2:45 PM

Detossificazione è quel meccanismo attraverso il quale il corpo elimina tossine cioè le porta fuori attraverso gli organi emuntori.

Gli eccessi alimentari mettono a dura prova soprattutto il fegato, che, trovandosi ad avere a che fare con un lavoro enorme, finisce con il rallentare il metabolismo di tutto l’organismo.

Per disintossicarsi si possono mangiare soprattutto cibi che sono ricchi di sostanze che intervengono nei processi di detossificazione dell’organismo. Si tratta di sostanze che possiamo trovare negli alimenti integrali e nei vegetali, ma anche nelle uova e nel pesce.

 

Da non dimenticare che ci sono dei vegetali che riescono a svolgere un’attività di protezione nei confronti del fegato. Si tratta di carciofo, cardo mariano e boldo, che favoriscono la secrezione biliare e riescono a migliorare anche la salute dell’intestino.

 

E’ importante anche favorire la diuresi, consumando alimenti lassativi, in quanto ricchi di fibre. Inoltre si deve mantenere elevato l’apporto di liquidi, ricorrendo all’acqua, ma anche a tisane e a centrifugati. Alcuni alimenti che non possono mancare in una dieta depurativa sgonfiante sono tè verde, olio di oliva, mela, prugne, succo d’uva, frutti di bosco, riso integrale, yogurt, spremute di agrumi.

La dieta depurativa del limone si basa sulle proprietà di questo agrume, che è ricco di vitamina C, aiuta a difendere dalle malattie, ha importanti proprietà antiossidanti e facilita il transito intestinale, oltre che l’eliminazione delle tossine.

 

Tra l’altro non è da dimenticare che il limone con questa dieta per depurarsi riesce a dare energia all’organismo e rende la pelle più luminosa. Al risveglio dobbiamo bere una limonata e per tutto il giorno bisogna assumere molta acqua, almeno due litri lontano dai pasti.

Ai cambi di stagione (primavera e/o autunno):

programma di 4 giorni

 

con questa depurazione:

1giorno: consumare solo frutta (ad esclusione delle banane) e assumere almeno 1,5 litri di acqua. In questo modo si purifica il Colon.

2giorno: assumere solo tisane, the verde o succo d’acero, non dolcificati per drenare le tossine.

3giorno: consumare solo verdura cruda e cotta, bere almeno 1,5 litri di acqua. In questo modo si rimineralizza l’intestino.

4giorno: consumare solo minestrone senza pasta o patate per rimineralizzare tutto il corpo.

Ritornare gradualmente alla normale alimentazione introducendo il 5° giorno i cereali (pasta, pane, riso), poi successivamente pesce, uova, formaggi, carne.

Fondamentalmente, lo ripetiamo, il processo di depurazione, avviene, incessantemente, attraverso i cosiddetti “organi emuntori”, cioè quelle particolari strutture organiche atte ad eliminare le tossine dal nostro corpo e che sono riconducibili a:

- FEGATO: la centrale biochimica del nostro organismo.

Qualunque tossina penetri all’interno del nostro corpo, prima di essere eliminata, viene bio-trasformata dal fegato (alcool, alimenti raffinati, farmaci, vaccini…intossicano anche e soprattutto il fegato)

- PELLE: le tossine e le impurità, vengono fisiologicamente allontanate dagli organi “nobili” come cuore, reni, cervello, per essere compartimentalizzate e, successivamente eliminate attraverso la pelle dando spesso origine a sintomi come prurito, dermatiti, acne, furuncoli, ecc…(mai curare una dermatite con cortisone, significa rigettare dentro, ciò che il nostro corpo sta cercando di buttare fuori)

- SISTEMA LINFATICO: per usare un paragone, rappresenta lo "scarico delle immondizie” delle nostre cellule; la via, attraverso la quale i prodotti di scarto delle nostre cellule vengono veicolati verso il sangue, prima di essere eliminati dagli organi emuntori.

- RENI: filtra le scorie del sangue e le elimina tramite le urine.

Utile, al fine di stimolare la funzionalità renale, bere acqua minerale a basso residuo fisso, meglio se quasi distillate.

Ecco alcune tecniche per disintossicarsi:

- CRUDISMO

Tra i vari rimedi principi, per la purificazione dell’organismo, vi è quello di assumere esclusivamente alimenti vegetali crudi per un certo periodo, in modo da favorire l’attività dell’apparato digerente. Essi possono comprendere frutta e verdura fresca, germogli, frutta secca e semi oleaginosi.

- Digiuno breve

Si tratta di un programma di digiuno basato sull’assunzione esclusiva di succhi e centrifugati di frutta o di verdura, la cui durata può variare da uno a tre giorni. E’ possibile affrontare periodi di digiuno di durata maggiore, in base alle proprie necessità e sempre sotto controllo.

Tra gli alimenti consigliati per la preparazione delle bevande vi possono essere: mele, carote, spinaci, pere, cavoli, zenzero e verdure a foglia verde.

- Master Cleanse

Si tratta di un programma dettagliato di digiuno, diffuso prevalentemente negli Stati Uniti, basato sull’assunzione di succhi di frutta e di verdura, spremute di agrumi e limonate con aggiunta di sciroppo d’acero e pepe di cayenna. I giorni di digiuno sono variabili a seconda delle necessità.

All’inizio ed alla fine del programma si attuano solitamente delle fasi di transizione. Una volta concluso il digiuno, si reintegrano gli alimenti solidi tramite pasti leggeri. In questo caso si sconsiglia vivamente il fai da te.

- Spezie

Esistono alcune spezie ed erbe aromatiche ritenute in grado di favorire i processi di depurazione dell’organismo. Possono essere assunte quotidianamente in piccole quantità, salvo particolari controindicazioni. Tra di esse troviamo: origano, cannella, cumino, zenzero, finocchio, pepe nero, prezzemolo, rosmarino e curcuma.

- Dieta semi-liquida

Una dieta semi-liquida opportunamente eseguita con l’intento di purificare il proprio organismo potrebbe comprendere l’assunzione di succhi e centrifugati di frutta e verdura fresca, zuppe e passati di verdura, frullati, olio di semi di lino, semi di sesamo, semi di zucca e acqua naturale a pH > 7,35.

- Ayurveda

La medicina tradizionale indiana, suggerisce di seguire periodicamente una mono-dieta a base di kitcheree, un piatto unico composto da fagioli mung, riso basmati, cipolle, aglio, zenzero e curcuma.

Il kitcheree è considerato una pietanza perfettamente equilibrata ed in grado di aiutare l’organismo nei propri processi depurativi.

- Per il fegato

Per favorire il funzionamento e la depurazione del fegato bisognerebbe arricchire la propria alimentazione con erbe amare e selvatiche come il tarassaco. Altri alimenti indicati sono carote, sedano, barbabietole e rosmarino. Tra le spezie si consigliano curcuma, cumino e curry. Per quanto riguarda le bevande, si sconsiglia l’assunzione di latte, caffè e bibite gassate, da sostituire con acqua naturale e succo di mela senza conservanti e zuccheri aggiunti.

- Per l’intestino

Tra le sostanze considerate in grado di aiutare l’intestino nell’eliminazione di scorie ed eventuali batteri nocivi vi sono aceto di mele, succo d’aloe vera e fermenti probiotici.

I chiodi di garofano ed alcune erbe medicinali come l’artemisia assenzio sono ritenute in grado di creare a livello intestinale un ambiente ostile nei confronti dei batteri nocivi. E’ possibile inoltre rivolgersi a centri specializzati nella pulizia del colon tramite idrocolon terapia.

- Metalli pesanti

Nel caso si abbia la necessità di disintossicarsi da un eccessivo accumulo di metalli pesanti nell’organismo, tra cui alluminio, mercurio, cadmio e piombo, un importante aiuto potrebbe derivare da scelte alimentari basate sulla selezione di frutta, verdura e cereali di provenienza biologica e biodinamica, che non siano quindi stati trattati con pesticidi. Si consiglia solitamente di evitare il più possibile alimenti di provenienza industriale, con particolare riferimento agli alimenti ed alle bevande confezionate in contenitori metallici.



Categories: Stile di vita

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

You must be a member to comment on this page. Sign In or Register

0 Comments